E’ partita la campagna AIRP sulle reti TV.

E’ partita ieri, e andrà avanti anche nel 2011, la campagna di comunicazione AIRP declinata con annunci TV sulle principali emittenti televisive e radiofoniche, quali Mediaset, Mediaset digitale, LA7, Sky, radio Deejay, radio Capital, radio Kiss Kiss, RMC, a livello nazionale. In Lombardia hanno aderito le emittenti TeleNova, TeleLombardia e Antenna 3, mentre in Puglia ha aderito TeleFoggia.
AIRP si rivolge così al grande pubblico, richiamando l’attenzione di tutti su uno degli aspetti più drammatici del rene policistico: l’alta probabilità, per chi ne è affetto, di trasmettere la malattia ai propri figli. La campagna tuttavia non parla direttamente di ereditarietà, ma di passioni: cioè di quella parte di sé che un genitore vorrebbe ritrovare in un figlio e di cui si compiace quando, per esempio, l’amore per la musica genera nuove complicità con i propri figli.
La storia di Dario – il protagonista del film – viene raccontata attraverso i nomi delle band da lui fondate nel corso dei decenni e che vediamo scritti sulla grancassa della batteria, mentre il tempo passa e la musica cambia. Beat, psichedelica, metal, fino a una “blues band” in cui suonano i suoi figli. E solo alla fine di questo rapido excursus ci viene ricordato che, per chi è malato, trasmettere la malattia del rene policistico è una tragica possibilità.
E’ un modo toccante per ricordare a tutti – persone che conoscono per esperienza diretta il rene policistico e persone che non ne hanno mai sentito parlare – l’impatto devastante che la malattia ha sulla vita, il lavoro e le passioni personali.
La campagna ha ottenuto il patrocinio di Pubblicità Progresso: un riconoscimento di prestigio, che garantisce la qualità della campagna stessa e la sua visibilità sui principali media.
A tutte le emittenti che ci ospitano va il nostro “grazie”.

· · · · · · · · ·